Questo sito potrebbe utilizzare cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più

Archivio News
USA: Warby Parker offre un nuovo modo per potersi provare gli occhiali virtualmente

Warby Parker ha deciso di utilizzare la realtà aumentata per ricreare una sorta di experience da negozio 'fisico' per i suoi clienti online. Il retailer specializzato in occhiali ha infatti creato una nuova funzione chiamata 'Virtual Try-On' disponibile nell'app mobile Warby Parker su dispositivi iPhone X, XR e XS. All'interno dell'app, i clienti possono mettere la fotocamera dello smartphone in modalità selfie per ottenere un'immagine digitale di se stessi. Gli shoppers possono quindi selezionare la montatura e utilizzare la grafica AR per posizionarla sull'immagine del loro viso per vedere come stanno. I clienti hanno la possibilità di selezionare la montatura di occhiali per la consegna per la prova a casa, salvarla per visualizzarla più tardi o acquistarla nell'app. Virtual Try-On utilizza la tecnologia Apple Face ID e un algoritmo brevettato per creare immagini AR di fotogrammi che imitano l'esclusiva curvatura del viso 3D del cliente, nonché la forma, il colore, le dimensioni e la vestibilità della montatura. Dal momento che le tecnologie di realtà aumentata (AR) e realtà virtuale (VR) continuano a evolversi, stanno diventando un mezzo sempre più diffuso per personalizzare lo shopping online. AR e VR sono particolarmente utili per creare una customer experience più simile a un punto vendita 'fisico' per articoli in cui fattori quali dimensioni e colore, così come l'essere adattati alle caratteristiche specifiche del cliente, sono cruciali. Ad esempio, Amazon sta sperimentando una funzione chiamata Amazon Showroom, che consente agli shoppers di posizionare immagini 3D realistiche di arredi per la casa in un salotto virtuale, dando ai clienti un'idea migliore di come risulterebbero.