Archivio News
MONDO: Christian Lacroix lancia una piattaforma online direct-to-consumer

Christian Lacroix si sta concentrando sulla sua presenza online. La fashion house ha annunciato il suo ingresso nello spazio direct-to-consumer per abbigliamento da uomo, accessori da donna e collezioni lifestyle grazie alla sua nuova partnership con Mirakl, provider di piattaforme marketplace. “Christian Lacroix è un luxury brand icona famoso per il suo iniziale sconvolgimento della scena della moda negli anni Ottanta portando colori vivaci e mix and match di tessuti, motivi e ispirazioni in un mondo della moda allora monocromatico,” ha dichiarato Nicolas Topiol, chief executive officer di Christian Lacroix. “Da allora, la Casa di Christian Lacroix è evoluta in uno brand lifestyle che si rivolge ai suoi fan con una vasta offerta di categorie di prodotto dagli accessori fashion all'abbigliamento da uomo e collezioni art de vivre. Con il lancio della nostra piattaforma commerce digitale, stiamo cercando di espandere la nostra distribuzione ed essere in contatto diretto con i nostri clienti in tutto il mondo.”

La partnership rappresenta il primo ingresso per il brand nelle strategie direct-to-consumer. “Mirakl ritiene che il futuro del commercio sia nella rivoluzione della piattaforma - dove i retailer ed i brand devono diventare operatori di piattaforme per abbracciare il futuro del commercio,” ha dichiarato Philippe Corrot, co-fondatore e chief executive officer di Mirakl. “La piattaforma del brand Christian Lacroix brand esemplifica questa vision – con il team che ha creato un network online per vendere le loro multiple categorie di prodotto e fornire l'intero universo di prodotti agli aficionados di Christian Lacroix.” Christian Lacroix si va ad unire ad altri clienti di Mirakl come Urban Outfitters, Best Buy, Galeries Lafayette, Hewlett Packard Enterprise e 1-800-Flowers. Poiché i clienti – in particolare Millennials e Gen Z – cercano rapporti autentici con i brand, i modelli ecommerce direct-to-consumer probabilmente aumenteranno di rilevanza. Con il sempre maggior successo di mobile e social commerce – basti guardare i numero del weekend di Black Friday – i brand che collegano social, mobile ed ecommerce trarranno beneficio da una maggiore loyalty al brand e dalla crescita dei ricavi. Con questo metodo, i brand sono orientati a migliorare la comprensione dei consumatori grazie alla raccolta dei dati, che a sua volta migliorerà le operazioni dalla produzione alla gestione dell'inventario.

USA: Publix annuncia la seconda location del suo format dedicato al 'bio' GreenWise Market

Publix Super Markets ha deciso di espandersi nel settore alimenti bio e naturali. Il grocery retailer ha scelto Mount Pleasant, South Carolina, come seconda location per il suo nuovo concept GreenWise Market, che si focalizza sulle categorie alimentari specialty, naturale e organico. Lo store è previsto aprirà a inizio 2019. Publix ha annunciato i suoi progetti all'inizio di quest'anno di riaccendere il suo store concept GreenWise, con il primo spazio in programma a Tallahassee, Florida, nel 2018. Lo store è al momento in costruzione. Il grocer lanciò il format nel 2007, e attualmente le sedi sono tre sotto questo banner. Ma dal 2008 non vengono aperte location GreenWise. Publix ha intenzione di fornire dettagli aggiuntivi in merito al format rinnovato di GreenWise quando sarà vicina la data di opening del nuovo negozio. La compagnia ha dichiarato che sta cercando location per altre sedi GreenWise Market in tutte le sue aree operative. “Stiamo creando un ambiente dove il cibo fresco, specialty, naturale e bio siano celebrati,” ha affermato Kevin Murphy, Publix senior VP delle operazioni retail, in merito allo store di Mount Pleasant. “Abbiamo qualcosa per tutti, dall'indulgente foodie pronto a scoprire qualcosa di nuovo, allo shopper health-conscious che cerca ingredienti freschi di alta qualità.”

USA: 7-Eleven fa una mossa inaspettata per conquistare quote di mercato e lancia una linea beauty

7-Eleven sta cercando di conquistare quote di mercato in una categoria redditizia che la maggior parte dei convenience stores ignorano per lo più. La compagnia ha infatti lanciato una sua linea di makeup, chiamata Simply Me Beauty. Disponibile esclusivamente presso gli store 7-Eleven, il brand è stato pensato per rivolgersi alle donne millennium, come dichiarato dal retailer. La nuova linea è composta da 40 articoli di cosmesi e accessori per il viso, occhi e labbra il cui prezzo va da $3 a $5. “L'industria del beauty ha registrato una forte crescita dei cosmetici cost-conscious in quanto le donne millennial desiderano una varietà di colori a prezzi abbordabili,” ha affermato Lindsay Robertson, 7-Eleven product development category manager.

“Il nostro obiettivo quando abbiamo pensato e sviluppato la linea Simply Me Beauty era di creare una serie di makeup di qualità senza la barriera del prezzo.” I prodotti beauty sono un'industria da $46 miliardi che si prevede registrerà un incremento del 12% entro il 2020, ed il makeup rappresenta il 17% del mercato cosmetico, altro numero previsto in aumento. I drug store ed i supermercati hanno il 30% del mercato, e 7-Eleven punta a guadagnare quote di mercato con questa nuova introduzione. “I convenience store non sono solo un posto dove fermarsi per qualcosa da mangiare e bere,” ha dichiarato Jack Stout, 7-Eleven senior VP del merchandising. “7-Eleven cerca di offrire ai clienti soluzioni per molte esigenze diverse. Riteniamo che per molti, questa linea di cosmetici e accessori possa diventare un acquisto regolare.” 7-Eleven sta promuovendo questo lancio con un programma social media che durerà tutta la stagione natalizia.

USA: Cyber Monday supera ogni record di vendite online

È ufficiale: Cyber Monday è stato il più grande giorno di shopping online della storia, con un fatturato di 6,59 miliardi di dollari, rispetto ai 5,6 miliardi di dollari dello scorso anno. Le vendite sono cresciute del 16.8% rispetto al 2016, secondo i dati di Adobe. Black Friday e Thanksgiving Day hanno generato rispettivamente $5.03 miliardi e $2.87 miliardi di entrate. Il mobile ha toccato un nuovo record, raggiungendo il suo primo giorno da 2 miliardi di dollari. Gli smartphone hanno rappresentato il 37,6% delle visite retail ed il 21,3% delle entrate. I tablet hanno rappresentato l'8,2% delle visite retail ed il 9,1% delle entrate. “Quest'anno, il mobile shopping è stato dominante sia al mattino che al pomeriggio, e l'ecommerce standard da desktop ha segnato una rimonta la sera quando le persone erano a casa,” ha dichiarato Taylor Schreiner, direttore di Adobe Digital Insights. “Gli smartphone sono diventati il device de facto per il mobile shopping, mentre i tablet continuano ad essere più utilizzati per divertimento e video games. I top seller nel giorno di Cyber Monday comprendono Nintendo Switch, i personaggi PJ Masks e Hatchimals & Colleggtibles, Apple AirPods, streaming devices come Google Chromecast e Roku, e Super Mario Odyssey il video game. La stagione di shopping natalizio a ora registra un totale di shopping online di $50 miliardi con un incremento sullo scorso anno del 16.8%. Adobe prevede che questo sarà il primo Natale a superare quota $100 miliardi di vendite online.

Nome e Cognome
Azienda
Posizione
E-mail
Telefono