Archivio News
REGNO UNITO: il brand di fast fashion Reserved debutta nel Regno Unito con la collaborazione di Kate Moss

Il fashion retailer polacco Reserved ha unito le forze con Kate Moss per promuovere il suo debutto britannico avvenuto a Londra in Oxford Street. Il brand, che possiede più di 1600 negozi in 18 Paesi, ha aperto il suo primo store nel Regno Unito il 6 settembre nell'ex location BHS. Oltre allo spazio fisico ha anche debuttato il sito web per il Paese. In merito al grand opening, la supermodella Kate Moss ha dato la sua approvazione, presenziando in una campagna pubblicitaria e diventando il volto del braccio britannico di Reserved. La compagnia di fast fashion, di proprietà di LLP insieme ai brand House e Cropp, ha dichiarato che la campagna pubblicitaria ha voluto “dare vita all'identità di Reserved in un modo che potesse essere perfetto e mirato ai consumatori britannici.” Il co-fondatore e chief executive Marek Piechocki ha affermato: “L'apertuna di Reserved Oxford Street è una mossa importante per noi. Londra è una capitale della moda e avere una presenza in questa location prestigiosa è un altro step verso la creazione di un'immagine globale di Reserved come brand e di LPP come compagnia.” Questa mossa giunge in mezzo ad una forte competizione nel settore fashion britannico, con due nuovi brand del gruppo H&M lanciati o in previsione, Weekday e Arket.

CINA: Starbucks sigla in Cina l'accordo più importante della sua storia

Starbucks Coffee Company ha chiuso la sua più importante transazione della storia. Il gigante del caffè ha acqusito il restante 50% di quote del suo business cinese dai parter della joint-venture, Uni-President Enterprises Corporation e President Chain Store Corporation. L'accordo ha un valore di circa $1.3 miliardi – la più grande e importante acquisizione singola nella storia della compagnia. Attraverso questa operazione, il retailer avrà la proprietà totale di circa 1,300 store Starbucks nelle provincie di Shanghai e Jiangsu e Zhejiang — una mossa che segue gli investimenti della compagnia in Cina. Nello specifico questo accordo pone Starbucks vicino dal suo obiettivo di arrivare a 5,000 negozi entro il 2021.

“Unificare il business Starbucks sotto una struttura gestita in toto dalla compagnia rinforza il nostro impegno nel mercato cinese, ed è una dimostrazione decisa della nostra fiducia nell'attuale leadership team locale in quanto abbiamo l'intenzione di crescere da 2,800 a più di 5,000 store entro il 2021,” ha dichiarato Kevin Johnson, president e CEO, Starbucks Coffee Company. Secondo la compagnia, la Cina è il suo mercato in più rapida crescita al di fuori degli States in termini di conteggio negozi. A dicembre Shanghai sarà la prima città fuori dagli Stati Uniti ad ospitare l'opening di un ultra-premium Starbucks Reserve Roastery. Questo concept store, debuttato a Seattle a fine 2014, sarà dedicato a tostare e impacchettare tipologie di caffè rare da tutto il mondo. “La piena proprietà ci da l'opportunità di poter sfruttare appieno la nostra robusta infrastruttura aziendale per offrire un caffè di qualità elevata, un'ottima in-store experience e innovazione digitale ai clienti, oltre a rafforzare le opportunità di crescita e di carriera delle persone,” ha affermato Belinda Wong, CEO, Starbucks China.  

REGNO UNITO: Master & Dynamic espande la sua presenza nel Regno Unito

La compagnia newyorkese di impianti audio Master & Dynamic sta espandendo la sua presenza a Londra collaborando con Harrods, Selfridges e Dover Street Market. Dopo il lancio del pop-up Master & Dynamic presso Harrods nel mese di maggio, il brand ha deciso di inaugurare uno spazio permanente all'interno del reparto Tecnologia di Harrods. “Siamo entusiasti di lanciare uno spazio fisso Master & Dynamic presso Harrods. Il brand si adatta perfettamente all'interno di un reparto in cui siamo impegnati a presentare prodotti di design che sono stati sviluppati non solo per scopi, ma per aspetto, sensazione e perfino moda, senza compromettere la funzionalità,” ha dichiarato Stewart Mancey, head of technology Harrods. Master & Dynamic ha anche rinforzato anche la sua già solida partnership con Selfridges coinvolgendo una serie di designer che hanno re-interpretato le cuffie MH40 Over-Ear per sostenere l'iniziativa benefica di Selfridges Music Matters. Le cuffie sono esposte all'interno del Men’s Personal Shopping lounge Selfridges e saranno messe all'asta per raccoglie fondi che saranno devoluti ai vari luoghi in cui si suona musica.  

USA: secondo un'indagine gli shopper statunitensi preferiscono ancora fare la spesa nei negozi fisici – per ora

Deve ancora passare parecchio tempo prima che fare la spesa alimentare online diventi un'abitudine per la maggior parte dei consumatori americani. Il nove percento degli adulti statunitensi afferma che la loro famiglia fa la spesa online per alimenti e bevande almeno una volta al mese, compreso un 4% che invece la fa ogni settimana, secondo l'indagine annuale di Gallup, Consumption Habits. Per contro quasi tutti gli americani hanno affermato che qualcuno della loro famiglia va a fare fisicamente la spesa almeno una volta al mese con l'83% che dichiara di andare almeno una volta a settimana. Questi dati mettono in evidenza la possibilità di una crescita enorme per quanto riguarda il business del grocery online. L'acquisizione avvenuta di recente da parte di Amazon di Whole Foods Market ha sottolineato questa possibilità, dando origine a speculazioni per cui il gigante online userà la catena di alimentari come pad di lancio per espandere le sue operazioni online nel settore food. Nel report, Gallup ha notato che mentre la stragrande maggioranza dei consumatori fa ancora la spesa di persona, questo potrebbe cambiare, con gli esperti che sostengono che il business alimentare tradizionale potrebbe trovarsi in una situazione similare a quella dei department store negli ultimi anni, con più spazio retail di quanto il mercato possa sostenere. “I negozi tradizionali di alimentari vedranno le loro quote di mercato continuare a calare per via dei cambiamenti nelle abitudini di acquisto dei consumatori, in particolare lo shopping online, e saranno costretti a mantenere la visibilità tagliando i costi e riducendo il servizio,” afferma il report. Tra gli altri dati emersi:

- il 15% degli adulti statunitensi di età compresa tra 18 e 29 anni acquista alimentari online almeno una volta al mese, tra i 30 e i 49 anni si passa al 12% e tra i 50 e i 64 anni al 10%, per arrivare al 2% tra le persone con più di 65 anni di età

– per contro l'età non è un fattore discriminante per quanto riguarda la spesa nei negozi fisici perchè è diffusa ugualmente in tutte le età

– sembra che la spesa online sia leggermente più diffusa tra gli americani che vivono nelle città e sulla costa est  

Nome e Cognome
Azienda
Posizione
E-mail
Telefono