Questo sito potrebbe utilizzare cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più

Archivio News
MONDO: Guess avvia una partnership per essere più efficace a trasmettere contenuti digitali alle nuove generazioni

Guess sta adottando un approccio innovativo per trasferire i contenuti digitali. In quella che l'azienda ha descritto come una fashion partnership 'prima del suo genere', il retailer sta collaborando con TikTok, una piattaforma cinese di contenuti video in formato corto per app e social media che consente agli utenti di creare e condividere video di 15 secondi. Insieme, i due partner creano e trasferiscono fashion content a Millennial e Gen Z attraverso quello che è il canale preferito di queste generazioni: i video corti. Come il primo fashion brand a collaborare con TikTok, Guess ha lanciato una campagna che darà vita al primo TikTok promoted hashtag challenge negli States. Quandi gli utenti di TikTok aprono l'app, vengono indirizzati al #InMyDenim challenge. Qui gli utenti sono ispirati a partecipare a calls-to-actions virali attraverso video in brevi, utilizzando l'app.

“La continua scoperta e l'innovazione sono parte del DNA di Guess. Siamo entusiasti di essere il primo brand mondiale a collaborare con TikTok in un modo totalmente innovativo,” ha dichiarato Edward Park, senior VP del retail e del digital presso Guess. “I gusti ed i desideri di queste generazioni 'digital natives' governano il futuro di social medio e cultura. Uno spazio ricco di un brand richiede contenuti unici e coinvolgenti e una partecipazione integrata. La nostra partnership con TikTok è un'entusiasmante evoluzione nell'ambito della nostra strategia di marketing digitale.” Questa è la mossa più recente nella strategia di coinvolgimento dei clienti digitali di Guess. A giugno, il fashion retailer ha unito le proprie forze con Express e One Market, un retail technology network focalizzato sull'unire retailer, negozi e aziende tecnologiche. Attraverso la partnership, i retailer possono collaborare con altre aziende per sfruttare i dati dei clienti della rete e le tecnologie innovative per migliorare ulteriormente l'esperienza di acquisto. Il consorzio offre ai partecipanti l'accesso a una piattaforma che consente alle aziende di implementare tecnologie, tra cui l'intelligenza artificiale (AI), la realtà artificiale e l'elaborazione del linguaggio naturale.

REGNO UNITO: Tesco lancia il discount format Jack's

Tesco ha annunciato i suoi progetti per il suo nuovo format discount tanto atteso, Jack's. La stampa si è riunita a Chatteris nel Cambridgeshire per ascoltare l'amministratore delegato di Tesco, Dave Lewis e il senior management team sul nuovo discount, che prende il nome dal fondatore di Tesco, Jack Cohen, e si andrà a scontrare con i discount tedeschi Aldi e Lidl. Il lancio dà il via al centenario di Tesco, 'Celebrating 100 Years of Great Value'. Jack's gestirà un modello di business a basso costo progettato per tenere i i prezzi bassi. È un approccio semplice, con una gamma di prodotti semplificata, senza infissi o accessori di lusso e senza extra aggiunti, solo una buona qualità a prezzi bassi. Il discount offre tre modalità di pagamento: la classica cassa, il self-service e la scansione di prodotti su un'app. Questo offre una proposta molto diversa a Aldi e Lidl, e sarà interessante vedere se dovranno aggiornarsi. Jack sosterrà con orgoglio le comunità produttrici di cibo in Gran Bretagna. Otto prodotti alimentari e bevande su 10 di Jack saranno coltivati, allevati o prodotti in Gran Bretagna e i negozi avranno una gamma unica di marchi propri, denominati anche Jack's come simbolo di qualità e valore. Ci saranno 2.600 linee in ogni negozio - 1.800 delle quali saranno marchiate da Jack's. Lo store venderà alcuni grocery brand conosciuti e una gamma di prodotti generici su una base 'Quando è finito, è finito'. Jack Cohen ha valorizzato i clienti e cambiato il volto dello shopping britannico. È un'ispirazione per tutti noi e il suo stesso spirito guida ancora Tesco”, sostiene Lewis. In occasione del lancio ha dichiarato: “È giusto che oggi abbiamo segnato l'inizio della celebrazione dei 100 anni di Tesco di grande valore con il debutto di un nuovo brand e di negozi che portano il suo nome: Jack's. Ottimo cibo ai prezzi più bassi possibili con 8 prodotti su 10 coltivati, allevati o prodotti in Gran Bretagna.” Nei prossimi sei mesi, Tesco lancerà 10-15 negozi Jack's nel Paese. I primi due negozi sono stati aperti a Chatteris in Cambridgeshire e Immingham, nel Lincolnshire, il location che utilizzano lo spazio Tesco in eccesso. Gli store che seguiranno includeranno un mix di siti completamente nuovi, sedi adiacenti ai negozi Tesco esistenti e un piccolo numero di negozi Tesco convertiti.

REGNO UNITO: Away apre a Londra il suo primo store permanente al di fuori degli States

Il lifestyle brand new-yorkese Away ha inaugurato uno store a Seven Dials, Londra, la sua prima location permanente al di fuori del mercato statunitense. Situato al 9 Earlham Street, lo spazio propone la linea completa del brand di bagagli e accessori da viaggio. “Siamo molto felici che il primo flagship Away nel Regno Unito a Seven Dials. I prodotti innovativi e di qualità superiore del brand completeranno il retail line up e faranno crescere l'appeal di questo emergente mercato del lusso in una zona centrale di Londra. Questo tipo di entusiasmante brand internazionale si aggiungerà alla shopping experience e Away sarà perfetto per l'elevato numero di visitatori e viaggiatori da tutto il mondo che acquistano a Seven Dials,” ha dichiarato Sam Bain-Mollison, responsabile del retail presso Shaftesbury. Jen Rubio, co-fondatore e chief brand officer di Away, ha aggiunto: “Siamo entusiasti di aprire il nostro primo negozio nel Regno Unito a Seven Dials accanto a tanti altri brand iconici. Consideriamo i nostri negozi molto più di un luogo in cui vendere solo prodotti, ma come un hub per riunire una comunità di persone che amano viaggiare tanto quanto noi e ispirarle a pianificare il loro prossimo viaggio. Londra è una città incredibile che attira persone da tutto il mondo, quindi sono entusiasta di approfondire le nostre radici in questo luogo vibrante e globale.”

REGNO UNITO: il miglior sito di e-commerce secondo i Millennials britannici è..

Amazon è in assoluto il primo sito web tra i Millennials in cerca di valore, navigazione facile e recensioni dei clienti. Quando si effettua un acquisto online, il 59% dei Millennials 'sempre' o 'spesso' inizia i propri acquisti online su Amazon. Inoltre, una persona su cinque tra i 16 ei 36 anni considera sempre Amazon il proprio marchio di riferimento quando fa acquisti online, secondo lo studio dell'agenzia di consulenza Inviqa and Magento Commerce, Adobe, “What Millennials Want: Online Retail in the Amazon Era”. Non solo il prezzo è l'elemento più importante per i Millennial quando si tratta di retail online, questa fascia demografica ha la percezione che i prodotti di Amazon siano spesso più economici. Il prezzo è anche il motivo principale per cui i Millennials acquistano di nuovo su qualsiasi sito di e-commerce.

Ben l'87% dei Millennial attenti al prezzo è molto propenso (41%) o propenso (46%) ad esaminare diversi siti Web o app per vedere dove possono ottenere il prezzo migliore per un prodotto. I Millennials hanno anche una lista di motivi per cui non acquistano da qualsiasi brand. Sostengono che i loro migliori shopping online sono quando sanno quello che vogliono e possono trovarlo rapidamente e facilmente. Eppure, molte aziende continuano a fallire alle basi, dalle prestazioni del sito alle informazioni sul prodotto. Il problema più comune che i Millennials incontrano nello lo shopping online è una “mancanza di informazioni sul prodotto e / o recensioni”, seguito dal fatto che il sito è “troppo lento o contenente errori”, secondo i dati. Inoltre, le recensioni sono parte integrante del loro percorso e-commerce. Il 93% dei Millennials è molto probabile (56%) o probabile (37%) che legga le recensioni dei prodotti prima di effettuare un acquisto online. La ricerca offline non funziona, con appena l'1% dei Millennials che afferma di effettuare ricerche offline prima di fare acquisti online. Il mobile è il re della ricerca e il desktop / laptop è il re degli acquisti, secondo lo studio. Uno su 10 Millennials ha dichiarato che la ragione per cui scelgono di non fare acquisti con Amazon è perché non sempre sanno cosa stanno cercando, ed è difficile trovare ispirazione su Amazon. Il gigante online è spesso la destinazione di acquisto predefinita per i Millennials che hanno un forte intento di acquistare. “Se Amazon sta conquistando i Millennials in termini di velocità e convenienza, la ricerca dimostra che loro apprezzano e si aspettano anche brand experiences autentiche e altamente personalizzate trasmesse alle loro condizioni,” ha affermato Brian Green, responsabile EMEA sales presso Magento Commerce. “Questa è forse la più grande opportunità per i retailer di oggi. Per avere successo, i brand devono pensare al di là del semplice “avere le basi giuste” e devono investire nella tecnologia per facilitare un maggiore coinvolgimento dei consumatori su tutti i canali e i punti di contatto.”