Archivio News
CINA: JD.com debutta una piattaforma dedicata ai luxury brand, Toplife

L'agguerrita battaglia online per aggiudicarsi i consumatori di lusso cinesi non accenna a placarsi. Dopo Alibaba che ha lanciato la sua piattaforma specializzata luxury, e la quotazione di Secoo, principale luxury retailer online in Cina, JD.com ha aperto il suo channel dedicato e mirato agli shopper cinesi abbienti, chiamato Toplife. La piattaforma propone articoli di lusso di tutti i tipi – dalla moda e accessori a salute e benessere, arredo per la casa ed elettrodomestici – e, affrontando i timori che i label di fascia alta hanno sull'emulazione della natura esclusiva della experience offline, promette maggiore controllo per i brand. Nomi come La Perla, Emporio Armani, Rimowa, B&O Play e Trussardi hanno già siglato l'accordo con JD.com e l'etailer cinese ha aggiunto che “alcuni di questi label così debutteranno il loro primo store online in Cina.” Richard Liu, presidente e chief executive officer di JD.com, ha dichiarato: “Lavorando con Toplife, i luxury brands mondiali possono ora fornire in modo diretto ai clienti di tutta la vita una shopping experience davvero di lusso in precedenza solo associata a store offline di fascia alta. Toplife mira a ricreare la luxury shopping experience offline in una experience ecommerce premium.” A tale scopo, JD.com ha deciso di consentire ai brand di controllare ogni aspetto del loro aspetto, permettendo l'accesso 24 ore su 24 al customer service e formando i consulenti per fornire consulenza sui luxury brand. I prodotti venduti attraverso Toplife saranno inoltre conservati in un magazzino speciale dotato di spazi sigillati privi di polvere, controlli rigorosi di temperatura e umidità e robotica. Attualmente solo l'8% degli acquisti di lusso in Cina avvengono online, secondo un report recente emesso da Bain & Co., ma questa percentuale è prevista in aumento nei prossimi anni, per via dell'incremento di spesa da parte dei Millennials, dell'ascesa della classe media e di una nuova ondata di donne lavoratrici. “Ci metteranno un po' di tempo, ma stiamo vedendo più brand avvicinarsi a piattaforme come Net-a-porter e Mytheresa. I proprietari dei brand devono sentirsi a loro agio con il posizionamento della piattaforma e la presentazione dei prodotti, proprio come sceglierebbero un wholesaler nel settore offline,” ha dichiarato l'analista Mariana Kou. “Le piattaforme cinesi hanno un'immagine promozionale per cui dovrebbero essere più strategiche con il loro posizionamento e branding per aggiudicarsi il cuore dei proprietari dei luxury brand mondiali.”  

REGNO UNITO: Nespresso debutta uno store concept 'esperienziale' presso Liverpool ONE

Lo specialista di caffè Nespresso ha debuttato un nuovo store concept presso Liverpool ONE. Lo spazio di 148 metri quadrati è una boutique 'immersiva', e si tratta della terza di questo tipo dopo i test effettuati a Cannes e a New York. Il focus principale del concept è di celebrare i momenti del caffè attraverso assaggi e degustazioni esperienziali e workshop con il team di esperti del brand. La boutique presso il Liverpool ONE ospita lezioni su misura e interattive per i clienti, confrontando le edizioni del brand Grand Cus e Limited Edition, oltre a dimostrazioni di macchine da caffè Nespresso e accessori e come padroneggiare l'arte di fare il caffè. Con un design realizzato in-house, lo store ha una forte enfasi sulla sostenibilità e presenta tavolini fatti con fondi di caffè usati provenienti dalla fattoria Nespresso in Svizzera e legno che arriva da programmi di riforestazione messi in atto da Nespresso. Inoltre i clienti che sono Nespresso Members possono portare nel negozio le loro capsune di caffè usate perchè vengano riciclate. “Si tratta di uno step molto importante ed entusiasmante per noi per presentare il nostro nuovo concept nel Regno Unito e riteniamo che Peter’s Lane presso Liverpool ONE sia la location perfetta per farlo. Si tratta di un luogo moderno ed elegante nel cuore della città con una serie di brand top che, insieme a noi, creano una shopping experience meravigliosa,” ha dichiarato Francisco Nogueira, managing director di Nespresso UK & Ireland. Alison Clegg, responsabile di asset management presso Grosvenor Europe, che possiede Liverpool ONE, ha aggiunto: “Siamo felici che Nespresso abbia scelto Liverpool ONE per il debutto nel Paese della sua nuova concept boutique, che ulteriormente afferma il nostro status di destination leader per i brand internazionali.”

USA: Amazon lancia un nuovo servizio che rende i teenagers più autonomi nel loro shopping

Il nuovo programma di Amazon dà ai teenager potere d'acquisto. Il gigante del web ha deciso di fornire ai ragazzi di età compresa tra 13 e 17 anni il loro proprio login da usare sulla app Amazon. Il servizio, che richiede il consenso dei genitori, consente agli adolescenti di comprare o far girare contenuti senza supervisione. Tuttavia, i genitori hanno comunque il potere di approvare tutti gli ordini o settare limiti pre-approvati di spesa – una mossa che rende i genitori informati delle abitudini di shopping, dando al tempo stesso ai ragazzi un certo livello di autonomia. Ecco come funziona il servizio: i teenager inviano un invito ai loro genitori attraverso SMS o email. I genitori scelgono quindi un metodo di pagamento e l'indirizzo di spedizione che i loro ragazzi useranno quando effettueranno ordini.

Il ragazzo riceve a quel punto un invito a creare il proprio account con username e password, e a quindi scarica la Amazon App per iniziare a fare shopping. Una volta creato l'account, possono iniziare a navigare nella app. quando effettuano un ordine, i genitori ricevono un sms o una email che mostra articolo, costo, indirizzo spedizione e informazioni di pagamento. I ragazzi possono anche aggiungere una nota che specifica più informazioni per i genitori ad esempio “questo è il libro che mi serve per la scuola.” I genitori possono approvare l'ordine tramite sms o possono visitare la pagina degli ordini per ulteriormente visionare i dettagli. I genitori ricevono notifiche per ogni ordine, e possono cancellarlo o effettuare il reso di qualsiasi prodotto in accordo con la politica di Amazon. Il programma permette anche i genitori di condividere la loro sottoscrizione a Prime con i loro figli senza costi aggiuntivi. “Abbiamo ascoltato le famiglie e creato un'ottima experience sia per i ragazzi che per i genitori,” ha dichiarato Michael Carr, VP, Amazon Households.  

USA: i retailer off-price continueranno a crescere anche il prossimo anno

Gli off-price retailers resteranno tra i migliori performer dell'industria retail negli Stati Uniti nei prossimi 12-18 mesi. Questo secondo un nuovo report emesso da Moody's Investors Service. La previsione non è invece così positiva per quanto riguarda i department store, che continueranno ad avere difficoltà in quanto cercano di livellare il campo di gioco sia con i retailer off price che i vendors online. Moody si aspetta che il reddito operativo nel settore off price cresca del 6.9% nel 2017 e del 5.4% nel 2018. I department store vedranno per contro il reddito operativo calare del 9.3% quest'anno e del 2.7% nel 2018. “Gli off-price retailer continuano a superare come performance gli altri settori dell'industria retail statunitense principalmente perchè offrono il tipo di prodotti low cost di ottima qualità e la shopping experience che sempre più persone cercano,” ha dichiarato l'analista di Moody's Christina Boni.

“Gli store off price stanno battendo di gran lunga i department store che per invece stanno ancora avendo problematiche per via di format ormai passati di moda e catene di rifornimenti che non possono più tenere il passo con la domanda dei consumatori di oggi.” Il report ha osservato che i department stores stanno facendo i giusti passi per risollevare il loro business, ma è ancora troppo presto per sapere se e quanto avranno successo. In particolare, i department store stanno sperimentando nuove modalità per condurre traffico attraverso offerte ecommerce e partnership per spronare la crescita. Ad esempio Kohl's ha la sua piattaforma online, e inoltre offre prodotti Amazon in 10 dei suoi negozi e accetta i resi Amazon in 82 sue location. Nonostante la loro mancanza di penetrazione ecommerce, gli off price retailer hanno avuto successo li dove i department store hanno fallito grazie al loro focus sul proporre brand importanti con sconti significativi per i consumatori affamati di offerte, ha dichiarato Moody's. I retailer off price riescono anche a battere il più ampio universo di retailer statunitensi apparel-focused. Se le vendite di abbigliamento costituiscono la maggior parte delle loro vendite, i retailer off-price stanno aumentando il loro mix di prodotti nella categoria in maggiore crescita e meno competitiva dei prodotti per la casa.  

Nome e Cognome
Azienda
Posizione
E-mail
Telefono